Spot Mulino Bianco anni 90: il video degli abbracci e la storia del Mulino di Chiusdino

 

 

Mulino Bianco _ logo

Gli spot Mulino Bianco anni ’90 ci hanno accompagnato per tutta la nostra infanzia (parlo di chi è nato negli anni 70-80) e non solo. Rivedere quel mulino, quella ruota scorrere lungo il fiumiciattolo, ci riporta inevitabilmente ai tempi della scuola, della ricreazione, della merenda a casa magari davanti a Bim Bum Bam.

La storia del Mulino Bianco ha incantato non solo gli italiani che hanno sognato davanti alla famiglia perfetta, forse aspirando ad averne una così, ma ha stregato anche gli stranieri.
Lo scrittore John Dickie ha pubblicato nel 2007 il libro “Delizia! The Epic History of Italians and Their Food”, tradotto in italiano in “Con gusto – storia degli italiani a tavola”.
L’autore comincia il suo libro proprio con la storia del Mulino e il racconto di questa tradizione gastronomica e culturale che va avanti da moltissimi anni.

Prima del 1989 negli spot dell’azienda dolciaria compariva un mulino di fantasia che faceva da sfondo e da protagonista ai personaggi delle storie. L’anno prima del nuovo decennio, come racconta Dickie nel suol libro, il produttore ebbe un’idea: trovare un mulino reale che rispecchiasse le fantasie creative dei pubblicitari degli anni passati, e così fu.

Non ci volle molto tempo per trovare la location perfetta nelle terre toscane e precisamente a Chiusdino, dove il mulino in pietra, costruito dai monaci dell’Abbazia di San Galgano nel tredicesimo secolo, aspettava di essere l’attore principale di una serie di spot Mulino Bianco anni ’90 e non solo.
Da quel momento in poi il Mulino è diventato una specie di luogo sacro da visitare in pellegrinaggio.

Ecco il Mulino di Chiusdino location degli spot Mulino Bianco anni 90

Mulino Bianco di Chiusdino

Oggi il legame scenografico tra il mulino e l’azienda si è sciolto.
Attualmente si chiama Mulino delle Pile ed è diventato un agriturismo.
Negli spot del Mulino Bianco con Antonio Banderas di questi ultimi anni è stato riprodotto un nuovo mulino che, secondo Il fatto alimentare, non è un mulino per la macinatura del grano, bensì per quella delle olive.
Un duro colpo, questo, per l’immagine di una delle aziende dolciarie (e non solo) italiane più famose al mondo? Crediamo di no.

Intanto noi facciamo un tuffo nel passato e ci godiamo quello che era almeno 25 anni fa!

Guarda lo spot Mulino Bianco anni 90 degli abbracci: i piccoli sono Andrea e Linda con il papà giornalista e la mamma insegnante. Nella famiglia tipica italiana non poteva mancare il nonno, mai pomo della discordia, anzi, legante e pilastro per ricreare sempre un’atmosfera serena, credibile e sognatrice.


Fonte immagini www.mulinobianco.it |https://www.facebook.com/MulinoBianco

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *