Motori di ricerca sul cibo: arriva Tasteet!

TasteetL’unione tra il cibo e il web sta sempre più sviluppandosi su altri orizzonti: siamo partiti dai foodblog (amanti ed esperti di cibo che con passione recensiscono ristoranti) e siamo giunti alle app e ai motori di ricerca. Tra i vari, in Italia, fa capolino la startup di Alessandro Coltro & co che ha ideato Tasteet un motore di ricerca che permette di cercare un ristorante di una determinata città basandosi sul piatto che si desidera mangiare.

Volete una lasagna? Basta digitare “lasagna” e scegliere la città su Tasteet e il gioco è fatto. A spiegare meglio il funzionamento è, per l’appunto, Alessandro Coltro che ci racconta il progetto in questa intervista per Defoodiebus.


Cosa è Tasteet e come funziona?

Tasteet è un servizio innovativo che consente all’utente di scoprire i migliori ristoranti partendo dal piatto che desidera mangiare, ad esempio, “Cotoletta alla milanese, Milano”.
Allo stesso tempo è un utile strumento anche per i ristoratori, i quali possono creare e gestire una versione digitale del proprio menù, aggiungere foto, descrizione e ingredienti di ogni piatto e integrare il tutto con la propria pagina Facebook e sito web.

Da quale esigenza nasce l’idea?
L’idea di un servizio online legato alla ristorazione nasce da una passione per la tecnologia e dalla voglia di portare innovazione nel settore del food, in cui crediamo ci siano ancora molti aspetti da migliorare.
Per questo motivo siamo convinti che Tasteet possa inserirsi bene in questo contesto e offrire un servizio utile sia ai ristoratori che ai “foodies”.


Quali sono i servizi e i vantaggi offerti da Tasteet?
Oltre all’approccio differente con cui Tasteet consente di cercare i ristoranti, l’utente può trovare informazioni complete e precise relative ad ogni piatto del menù e facilmente consultabili anche da un dispositivo mobile.
Il ristoratore, invece, ha la possibilità di gestire il proprio menù digitale in modo semplice e veloce, ma soprattutto, mantenerlo automaticamente aggiornato su Facebook e sul proprio sito web, rendendo i suoi piatti ricercabili anche sui motori di ricerca.

Perché gli utenti dovrebbero usare questo motore dai ricerca?
L’approccio al food sta cambiando notevolmente, ormai il piatto è diventato il protagonista indiscusso ed è lì che si sta spostando il focus.
Secondo un recente sondaggio, nella lista delle cose che un utente si aspetta di trovare quando cerca un ristorante online, al primo posto c’è proprio il menù ed è per questo motivo che abbiamo deciso di offrire un servizio verticale e specializzato su quello.

Chi c’è dietro Tasteet?
Il team è composto da me, Lorenzo Cesana e da Dicembre 2013 abbiamo anche il supporto di Digital Magics in cui abbiamo iniziato un percorso di incubazione.

E’ difficile lavorare come start up in Italia soprattutto quando si tratta di tecnologia?
Quale fiducia vi hanno dato e vi stanno dando?
Non ho mai avuto esperienze imprenditoriali all’estero, quindi non me la sento di fare un paragone. Avviare una startup non è una cosa semplice e richiede sicuramente molta passione, tenacia e umiltà.
Per ottenere la fiducia di un investitore è importante dimostrare di essere un buon team che crede nel progetto e che possiede le competenze per svilupparlo, oltre, ovviamente, alla bontà dell’idea imprenditoriale.


Domanda un po’ venale, ma che in molti forse si staranno chiedendo: con questo progetto come si guadagna?
Il modello di business si basa sul pagamento di un abbonamento annuale da parte dei ristoratori.

Avete altri progetti già rodati ed altri in cantiere?
Oltre a Tasteet, insieme a Lorenzo Cesana e Luca Lucchino, organizzo Pitch & Drink un aperitivo per startup in cui i giovani imprenditori possono presentare il proprio progetto davanti ad un pubblico e a dei mentors. Il tutto si svolge in un contesto molto informale, l’aperitivo.
L’iniziativa è nata a Giugno 2013 e, ad oggi, abbiamo organizzato 15 eventi, coinvolto oltre 50 startup e abbiamo raggiunto Mariano Comense, Milano, Roma, Sestriere e Padova.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *